Home / Editoriali / Ascoltiamo i bambini abusati!

Ascoltiamo i bambini abusati!

“I bambini hanno meno modo di farsi sentire, quelli che parlano per loro sono solo i fatti di ordinaria violenza di cui tanti di loro sono vittime. Ascoltarli, tuttavia, è necessario e anche urgente”. A parlare è il prof. Luigi Cancrini, considerato uno dei massimi esperti in Italia sugli abusi. In un articolo pubblicato il 5 ottobre sull’Unità, Cancrini ha denunciato la carenza delle Istituzioni Politiche nel farsi carico della situazione di disagio in cui versano i bambini vittime di violenza e abuso sessuale. “A questi bambini viene negato il diritto fondamentale alla cura, perché ormai da tempo il personale delle ASL e dei Servizi Sociali è in grave carenza di organico e i servizi di eccellenza, laddove esistano, vengono chiusi. In un documento redatto per il Garante Nazionale dell’Infanzia e presentato in pompa magna al Senato più di due anni fa da un gruppo di esperti dei problemi legati al maltrattamento e all’abuso sui minori, dice l’esperto, avevamo sottolineato ancora una volta la necessità, nota a tutti coloro che lavorano in questo settore, di intervenire a favore dei minori abusati e maltrattati non solo con delle energiche, immediate e sicure azioni di tutela ma anche con un ascolto e con la attenzione psicoterapeutica necessarie per la elaborazione del trauma cui questi minori sono stati sottoposti. Nulla di quello che allora per l’ennesima volta fu detto, tuttavia è stato attuato. Abbiamo leggi dure anche se non sempre facili da applicare contro gli abusanti e i maltrattanti ma non abbiamo servizi in grado di curare e tutelare i bambini e i ragazzi abusati e maltrattati”. Fini qui la dichiarazione dell’esperto. Gli ha fatto eco il capo della squadra mobile di Palermo, Rodolfo Ruperti, a proposito dell’arresto di un uomo accusato di aver violentato la figlia; “purtroppo, dice il poliziotto, negli ultimi periodi stiamo scoprendo tanti casi e spesso le violenze avvengono tra le mura domestiche. Dalle indagini emerge che il fenomeno degli abusi sui minori è molto diffuso”. Un ricercatore, Francesco Montecchi, tempo fa ha pubblicato un libro, per le edizioni Franco Angeli dal titolo: “Gli abusi all’infanzia: i diversi interventi possibili”. Nella prefazione si legge che: “bisogna investire le risorse professionali in progetti integrati di intervento. Gli interventi isolati o su un solo aspetto dell’abuso rischiano di essere dannosi, perché non agiscono sulle conseguenze a lungo termine. Non basta accertare i reati, perseguire il colpevole e proteggere il bambino dalle minacce di un mondo esterno abusante. È necessario curare psicologicamente il bambino, proteggendolo da un mondo interno minaccioso, per prevenire che i bambini abusati diventino adulti psicopatologici, perversi e abusanti”. Un’analisi perfetta!

 

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *