Home / Editoriali / Cellulari, guida all’uso responsabile

Cellulari, guida all’uso responsabile

Avete presente il movimento spasmodico delle dita nel digitare lettere e numeri sulla microscopica tastierina del cellulare? Oggi i giovani sembrano quasi maestri di pianoforte per la velocità delle dita della mano nell’uso del cellulare. Chissà quanti genitori si saranno chiesti se l’uso dei cellulari da parte dei loro figli è sempre corretto. In loro aiuto arriva una guida, scritta dal gestore anglo-italiano Vodafone, in collaborazione con l’organizzazione umanitaria “Save the Children”; si chiama “Guidaall’uso responsabile del cellulare”. I principali destinatari sono proprio i genitori ma i veri beneficiari sono i bambini e gli adolescenti. Questo importante documento, che vi consigliamo, contiene la prefazione di Chiara Saraceno, docente di Sociologia della famiglia presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Torino e si compone di 20 pagine scritte per i genitori che devono spiegare ai propri figli il corretto utilizzo di uno strumento che è entrato, o lo farà presto, anche nella loro vita quotidiana. “SMS, messaggi multimediali, Internet, una vera è propria giungla multimediale, ricca di informazioni certo ma anche, come del resto lo è la vita “reale”, di insidie da cui i più piccoli devono imparare a guardarsi con il prezioso aiuto dei loro familiari, spiega la sociologa”. Quattro le sezioni principali: Cosa può fare il cellulare, Uso responsabile del telefonino, Salvaguardia della salute e un glossario. L’opuscoletto mette in guardia dalle offerte di suonerie e wallpaper a cui non bisogna aderire senza aver conosciuto bene dettagli e prezzi. Nella stesura della guida, grazie al contributo della polizia postale non è stato trascurato il fenomeno pedo pornografico. Viene infatti consigliato al ragazzo, per evitare l’adescamento di pedofili e malintenzionati, di fare attenzione agli sconosciuti nelle chat e nei forum, dando sempre nomi di fantasia, non inviando foto e non rispondendo a domande personali. Gli autori della guida inoltre consigliano anche di segnalare agli adulti i messaggi spiacevoli, conservandone il testo se scritti in Sms. Novità assoluta anche il “Filtro Famiglia”, attivabile su opzione dei genitori, per impedire l’accesso a contenuti sensibili. Vengono spiegati inoltre i rischi di virus informatici che possono colpire il telefonino entrando grazie al Bluetooth e la necessità di attivare la “chiusura della porta” per evitarli, come anche la possibilità di chiedere la disabilitazione del telefonino a numerazioni speciali eccessivamente costose come gli 899. E quando arrivano messaggi del tipo: “hai vinto un premio”, “Qualcuno vuole contattarti” o “Hai un messaggio in segreteria” fate molta attenzione potrebbe nascondersi una truffa!

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *