Home / Eventi / Da Battiato alla regia di Gassman: il viaggio del Garibaldi di Enna

Da Battiato alla regia di Gassman: il viaggio del Garibaldi di Enna

Nel grave momento di crisi che soprattutto il centro della Sicilia sta attraversando, un piccolo teatro che è riuscito a partorire una stagione di tutto rispetto a costi contenuti grazie alle sinergie messe in campo, è come un’oasi nel deserto”: così dice il cantautore ennese Mario Incudine, per il secondo anno direttore artistico del teatro Garibaldi di Enna. Non manca in effetti la possibilità di scelta, lungo un percorso ispirato al tema del viaggio e connotato quasi nella sua totalità dalla musica dal vivo, che si articola in 32 gli appuntamenti, fino al 13 maggio, tra spettacoli di prosa, cinema, musica, danza, teatro ragazzi e rivisitazioni dei classici del teatro.

Con la musica si comincia il 29 novembre con Franco Battiato, che da poco ha pubblicato  la sua antologia “Le nostre anime”; il secondo appuntamento è quello del 14 dicembre con Peppe Servillo, accompagnato da Javier Girotto e Natalio Luis Mangalavite, che dopo il successo di “Futbol” torna in scena per presentare il nuovo disco “Parientes”. Il 6 gennaio, Paola Turci porterà ad Enna il suo nuovo album “Io sono”, mentre il 13 febbraio sarà la volta dei Tazenda, la formazione etno-pop-rock nata in Sardegna, che proporrà i brani del nuovo album “Il respiro live”. Il 27 febbraio salirà sul palco Pippo Kaballà, accompagnato da Antonio Vasta, nel suo “Viaggio immaginario nella Sicilia della memoria”; il 4 marzo sarà la volta di Fausto Mesolella con “CantoStefano” e il 15 aprile quella di Mauro Ermanno Giovanardi, reduce con “Il mio stile” del Premio Tenco 2015 come Miglior Album dell’Anno. Chiude la Stagione musicale la Musica Nuda di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, che saranno a Enna il 13 maggio con “Little Wonder tour 2015”.

La prosa inizia il 10 dicembre con Ascanio Celestino in “Storie e controstorie”, poi Sebastiano Lo Monaco il 17 dicembre con “Ulisse il mio nome è nessuno”.  Il 2016 si aprirà con la novità assoluta di Claudio Fava, ispirata alla poetessa Alda Merini, firmata dalla regia di Alessandro Gassman che vede in scena, il 17 gennaio, Anna Foglietta in “La pazza della porta accanto”; Lunetta Savino il 27 gennaio sarà la protagonista di “Grand Guignol all’italiana”, con la regia di Alessandro D’Alatri, mentre il 6 febbraio sarà la volta di Geppy Gleijeses e Marco Messeri in “L’uomo, la bestia e la virtù” per la regia di Giuseppe Dipasquale. Musica e parole, il 20 febbraio, con Giancarlo Zanetti in “La sonata a Kreutzer” di Tolstoj e le musiche di Beethoven, mentre il 12 marzo arrivano al Garibaldi David Riondino e Dario Vergassola in “La traviata delle camelie”. Il 19 marzo arriva a Enna Marco Baliani in “Ama il prossimo tuo”, mentre il 22 aprile sarà la volta di “Giulio Cesare” con Cinzia Maccagnano ed Egle Doria. Conclude la stagione della prosa, il 3 maggio, “Lei e lei”, il fortunato spettacolo del messinese Giampiero Cicciò.

Il Teatro Pubblico Ligure porterà a Enna, con particolare orgoglio da parte del direttore artistico Mario Incudine, i quattro spettacoli di “Odissea – un racconto mediterraneo”, ideato da Sergio Maifredi, affidati l’11 gennaio a Tullio Solenghi, l’8 febbraio a Maddalena Crippa, il 30 marzo ad Amanda Sandrelli, il 9 aprile a Giuseppe Cederna.

Sono due gli spettacoli di danza: il 5 dicembre “Fantasia 2.0”, del coreografo italo-africano Mvula Sungani e il 13 aprile, con la coreografa catanese Emma Scialfa con “Opening Night Scratch #1”, un live dj-set di musica elettronica e danza contemporanea.

Spazio anche per i più giovani fruitori del teatro, con “Il pifferaio magico” dell’associazione Pinocchiando, il 27 dicembre, le fiabe musicali “Alice ad occhi aperti” del Teatro Stabile Nisseno, il 31 gennaio e “Il meraviglioso Mondo di Oz” della Compagnia La Bottega del Pane, il 13 marzo.

Tre gli appuntamenti (6 marzo, 17 aprile e 8 maggio), anche un viaggio in musica nel cinema d’autore, organizzati in sinergia con il Centro sperimentale di cinematografia di Palermo: pellicole mute musicate dal vivo da Francesco Maria Martorana e Tango Disiu.

Sono i due eventi “fuori cartellone” del Teatro Garibaldi, ovvero Teresa Mannino “Sono nata il 23”, che dopo una stagione di sold out in molti teatri italiani sarà in scena a Enna il 7 dicembre; e l’unica data siciliana di Stefano Bollani con Valentina Cenni in “La regina Dada”.
I biglietti per la Stagione, realizzata grazie alla sinergia tra il Comune di Enna con l’Università Kore, Mario Incudine, affiancato dall’attore Franz Cantalupo, Anna Maria Solfato e Ivan Scinardo, hanno un costo compreso tra 5 e 25 euro, gli abbonamenti tra 25 e 160 e sono disponibili on line sul circuito Liveticket.

(tratto da Repubblica del 19 novembre 2015. Articolo di Sveva Alagna)

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *