Home / Editoriali / Fuori colonna, un viaggio emozionale nel cinema e nella musica dal vivo.

Fuori colonna, un viaggio emozionale nel cinema e nella musica dal vivo.

Debutta al Teatro Garibaldi di Enna, Fuori colonna, un viaggio emozionale nel cinema e nella musica dal vivo. Emozioni e nostalgia per i capolavori della settima arte riproposti nei frammenti di immagini e suoni indimenticabili.

Cinema senza tempo e colonne sonore originali suonate dal vivo, per la prima volta in teatro, nell’ambito del ricco cartellone della stagione del Garibaldi di Enna, dalla compagnia Tango Disiù, le musiche dei porti guidata dal maestro Francesco Maria Martorana. Grazie alla guida narrante del critico cinematografico, Ivan Scinardo, sono stati proposti frammenti di cinema emozionale indimenticabili che hanno incantato il pubblico per la prima serata di “Fuori Colonna, Concertazioni cinematografiche”. Su uno schermo in fondo al palco sono stati proposti spezzoni di film indimenticabili, ma anche inediti. Il viaggio nel cinema senza tempo si è aperto, dopo una efficace presentazione del direttore artistico della stagione, il musicista ennese Mario Incudine, con un omaggio al premio oscar Ennio Morricone e al regista bagherese, Giuseppe Tornatore, proiettando: “gesti, codici e linguaggi” del film di montaggio, mai uscito in sala, “Lo schermo a tre punte” del 1994. Si è passati a due bellissimi cortometraggi in apertura e chiusura dello spettacolo proposti da registi spagnolo e curdo, che hanno raccontato storie di integrazione razziale e di conflitti. Protagonisti in entrambi i bambini. Sul palco rapidi interventi di presentazione delle clip da parte del giornalista Ivan Scinardo, per lasciare grande spazio alle suggestioni musicali, con i virtuosismi alla chitarra e alle corde pizzicate di Francesco Maria Martorana, che via via ha chiamato sul palco, la splendida voce di Silvia Frittitta, le percussioni di Alessio Tarantino e il giovane allievo Giacomo Scinardo. Il coordinamento artistico dello spettacolo è stato di Marco Martorana. Un viaggio emozionale che ha coinvolto lo spettatore nei discorsi epici,  pronunciati in battaglia dall’eroe scozzese William Wallace in Braveearth, per passare al tema dell’amore con “ Vi presento Joe Black” nell’indimenticabile dialogo tra padre e figlia. Momenti di grande emozione si sono avuti nella riproposizione del brano filmico dell’ultimo colloquio in cella tra il condannato a morte, l’afro-americano John Coffei e Tom Hanks ne: “Il Miglio verde” e il dialogo tra Robin Williams e Matt Damon in Will Hunting – Genio ribelle. Il prossimo appuntamento con fuori colonna domenica 17 aprile alle ore 18.00 con un’altra tappa di questo viaggio emozionale tra cinema e musica.

 

12809764_1088336491188316_1986516303284720460_n 12822117_968252489923538_451076944_n copia 12822117_968252489923538_451076944_n 12833417_968227206592733_1851757772_n 12834487_968230743259046_1724053174_n 12834566_968223986593055_1200244520_n 12834862_968225516592902_96485400_n 12801310_1088335744521724_1958949832602988468_n 12804224_968227533259367_1978865730_n 12804308_968251766590277_1232110646_n

 

 

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *