Home / Editoriali / Il matrimonio come opportunità e non come problema

Il matrimonio come opportunità e non come problema

La recente visita del santo padre negli Stati Uniti ha offerto tantissimi spunti di riflessione nelle migliaia di cronache giornalistiche dei media. Ma c’è un passaggio nel discorso pronunciato durante l’incontro con le famiglie a Santiago di Cuba, in cui il Pontefice ha ricordato: «La famiglia perfetta non esiste, ma non bisogna dimenticare che le famiglie non sono un problema, sono prima di tutto un’opportunità. Non bisogna aver paura delle discussioni, a me fanno più paura i matrimoni che mi dicono di non aver mai avuto una discussione». E’ anche vero che quasi sempre siamo di fronte a coppie incapaci di litigare correttamente, perchè non seguono poche semplici regole. Fermo restando dunque che  la coppia che non litiga è una coppia infelice, lo dice anche il capo della Chiesa, il primo consiglio che danno gli esperti è quello di  evitare di litigare in presenza di terze persone: bambini, parenti e amici, facendo di tutto per coinvolgerli nella discussione. Un litigio non può durare all’infinito va dato e accettato un segnale di interruzione, decidendo quando è l’ora di smettere. Non tutti hanno la stessa tolleranza all’aggressività. Alcune persone possono raggiungere il punto limite molto presto, altri potrebbero continuare per ore. Quando uno dei due dichiara di essere al limite si dovrebbe interrompere subito, per poi riprendere una prossima volta.  Spesso i litigi sono caratterizzati da continui botta e risposta dove la voce di uno sovrasta quella dell’altra. E’ necessario rendersi conto che le risposte hanno un tempo, è quindi è opportuno attendere. Il rischio è di umiliare il partner.  Parlare sempre in prima persona è un ‘altro consiglio per salvare i matrimoni; buona norma è iniziare le frasi con IO. Se ci pensate bene, la maggior parte delle frasi, nei litigi, inizia con “TU…”. Che altro non è che il famoso dito puntato contro! Inoltre uno degli errori più clamorosi che può commettere la coppia in crisi è parlare troppo con gli estranei; troppe persone che conosco i dettagli della vostra situazione creano imbarazzo. Quando ci si confronta con le persone alcuni dicono di fare in un modo, altri nella maniera opposta. Nessuno ha ragione e nessuno ha torto.  Sono semplicemente consigli personali che rispecchiano un vissuto che può avere una persona completamente differente rispetto a un’altra. Ecco perchè bisognerebbe adottare soluzioni differenti e personali.

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *