Caricamento

Digita per cercare

Cinema In Evidenza

Il primo re, prossima uscita con due palermitani

Condividi

C’è grande attesa per l’uscita, il prossimo 31 gennaio in sala, dell’ultimo film diretto  dal talentuoso Matteo Rovere  che vedrà come protagonista principale Alessandro Borghi.   Il primo re racconta la storia di due fratelli soli, che in un mondo antico e ostile sfideranno il volere degli Dei. Da loro sangue nascerà Roma, il più grande impero della storia. Un legame fortissimo e destinato a diventare leggenda.

Vincenzo Pirrotta

A sancire quello si preannuncia un successo, due palermitani nel cast, il direttore della fotografia,Daniele Ciprì e l’attore Vincenzo Pirrotta.

Il cast del film, scritto da Matteo Rovere, Filippo Gravino e Francesca Manieri, interpreta ruoli in pre-latino. Girato interamente con luce naturale grazie al lavoro del direttore della fotografia, Daniele Ciprì, Il primo re sarà “un film d’avventura in cui tutte le scene d’azione vengono girate con reali acrobazie. Stiamo usando al minimo la VFX. L’unica eccezione sarà la scena d’apertura” ha svelato il regista, che poi ha aggiunto:”Sto girando in latino pre-romano perché tutto questo porterà il pubblico all’interno di qualcosa di reale e unico accaduto secoli prima dell’impero romano. Voglio dimostrare che l’industria italiana è capace di risultati eccellenti rispetto agli standard internazionali per quanto concerne acrobazie, effetti speciali, combattimenti e costumi. Tutto è stato creato in Italia”.

Daniele Ciprì

Il cast di Il primo re è composto da Alessandro Borghi,  Alessio Lapice, Fabrizio Rongione, Michael Schermi, Massimiliano Rossi, Ludovico Succio, Tania Garribba, Vincenzo Crea, Vincenzo Pirrotta eMartinus Tocchi.

Le riprese sono terminate nel 2017 e il film uscirà fra pochi giorni grazie a 01 Distribution e l’uscita nelle sale è prevista giovedi 31 gennaio. Per Matteo Rovere si tratta del quarto lungometraggio in carriera, dopo il successo di veloce come il vento con Stefano Accorsi  e Matilda De Angelis.

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *