Home / Cultura / La biblioteca-ponte: tra passato e futuro.

La biblioteca-ponte: tra passato e futuro.

E’ nel titolo il senso del progetto di Alternanza scuola-lavoro affidato a 14 studenti del Liceo classico Napoleone Colajanni di Enna e nato dalla convenzione tra l’IIS N. Colajanni e la Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Enna.

Sabato 28 aprile, in occasione della Prima Giornata in memoria di Napoleone Colajanni è stata  riaperta al pubblico la Biblioteca dell’Istituto intitolata al Preside Salvatore Mazza  è stato inaugurato il Centro studi Napoleone Colajanni.
L’evento, svoltosi presso l’Aula magna del Liceo Classico N. Colajanni di Enna ha visto presenti, in qualità di relatori, il Vescovo di Piazza Armerina Mons. Rosario Gisana, la nipote di Napoleone Colajanni, Maria Letizia Colajanni e il Direttore del Centro sperimentale di cinematografia di Palermo, Ivan Scinardo.
Sono intervenuti  la Dirigente scolastica Maria Silvia Messina, il Sindaco di Enna Maurizio Di Pietro, il Direttore della Sezione beni bibliografici ed archivistici della Soprintendenza, Luigi Maria Gattuso, il Presidente del Consiglio d’Istituto Enrico Croce e le tutor del Progetto di Alternanza scuola-lavoro, Tiziana Buono per l’Istituto N. Colajanni – referente della Biblioteca d’Istituto – e Marcella Gianfranceschi per la Soprintendenza BB.CC.AA. di Enna, addetta al Polo bibliotecario provinciale.

Il Progetto, che prevede la riorganizzazione e valorizzazione della Biblioteca ad opera degli studenti ha consentito di restituire alla comunità ennese un luogo di cultura ultracentenario, aprendolo ai nuovi servizi tecnologici del Polo bibliotecario provinciale di Enna e inserendolo così in un contesto nazionale, nel rispetto delle peculiarità del patrimonio librario e dell’identità dell’Istituzione.
I giovani bibliotecari, formati e seguiti dalle tutor, hanno inserito nella banca dati del Polo – consultabile all’indirizzo web enna.sebina.it/SebinaOpacEN/Opac.do – i primi 1000 volumi, li hanno inventariati e li hanno ricollocati negli antichi scaffali secondo i moderni criteri, creando un nuovo percorso di fruizione; hanno redatto e consegnato alla scuola il progetto per la riqualificazione della Biblioteca; hanno inventariato i “materiali multimediali del ‘900”, che saranno esposti durante il giorno dell’inaugurazione.
Nel corso delle attività è stata sviluppata l’idea di istituire presso la Biblioteca il Centro studi dedicato a Napoleone Colajanni, un punto di riferimento cittadino per chi voglia approfondire la conoscenza dell’illustre personalità; il progetto ha visto la collaborazione della Prof.ssa Maria Letizia Colajanni che ha donato volumi e documenti appartenuti al celebre nonno; questi materiali saranno esposti al pubblico e resi disponibili alla consultazione.
Ai ragazzi e alla Biblioteca ha inviato un messaggio augurale lo scrittore Andrea Camilleri: il video è stato proiettato nel corso della serata.
A conclusione c’è stata  un’esibizione del Liceo musicale dell’IIS N. Colajanni.

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *