Home / Editoriali / La ferita dell’anima

La ferita dell’anima

“Lo svuotamento dell’amore coniugale diffonde risentimento nelle relazioni. E spesso la disgregazione ‘frana’ addosso ai figli”. “Nonostante la nostra sensibilità apparentemente evoluta, e tutte le nostre raffinate analisi psicologiche, mi domando se non ci siamo anestetizzati anche rispetto alle ferite dell’anima dei bambini. Quanto più si cerca di compensare con regali e merendine, tanto più si perde il senso delle ferite – più dolorose e profonde – dell’anima”. Sono le parole del Papa, e danno tutto il senso di un enorme disagio che soprattutto nel periodo estivo si acuisce.  “Parliamo molto di disturbi comportamentali, di salute psichica, di benessere del bambino, di ansia dei genitori e dei figli… Ma sappiamo ancora che cos’è una ferita dell’anima? Si chiede il Santo padre. Sentiamo il peso della montagna che schiaccia l’anima di un bambino, nelle famiglie in cui ci si tratta male e ci si fa del male, fino a spezzare il legame della fedeltà coniugale? Quale peso ha nelle nostre scelte – scelte sbagliate, per esempio – quanto peso ha l’anima dei bambini? Quando gli adulti perdono la testa, quando ognuno pensa solo a se stesso, quando papà e mamma si fanno del male, l’anima dei bambini soffre molto, prova un senso di disperazione. E sono ferite che lasciano il segno per tutta la vita”.  Quando i genitori pensano ossessivamente alle proprie esigenze di libertà e di gratificazione, questa distorsione intacca profondamente il cuore e la vita dei figli. Tante volte i bambini si nascondono per piangere da soli. Dobbiamo capire bene questo. Marito e moglie sono una sola carne. Ma le loro creature sono carne della loro carne”. Le frasi pronunciate dal Pontefice sono una vera e propria catechesi. Statisticamente il periodo estivo porta con sé separazioni coniugali legate proprio alla esigenza di libertà da parte die coniugi. Ci si dimentica però della presenza dei figli  che sono i più esposti e quelli che assorbono di più la negatività del contesto familiare. A volte si fanno tante campagne pubblicitarie sull’abbandono degli animali, ma forse separarsi e come abbandonare emotivamente e psicologicamente i figli ecco cosa è più grave!

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *