Home / Cultura / Martorio, parti di la simana santa

Martorio, parti di la simana santa

Da un’idea di Vito Parrinello, Rosa Mistretta, Gigi Borruso. Con Gigi Borruso, Elisa Parrinello, Giovanni Parrinello, Rosalia Raffa, Massimo Vella, Riccardo Romano, Salvatore Lupo, Giacco Pojero, Giacomo Scinardo. Produzione DITIRAMMU.

Tre sono gli spettacoli annuali che Il Teatro Ditirammu mette in scena da più di vent’anni . Spettacoli di riproposta e rielaborazione della tradizione popolare più genuina, molto sentita dai palermitani a partire dalla prima metà del ‘600: Martorio, Triunfi, e Ninnarò, dedicati, il primo e il secondo alla nascita e alla morte di Cristo, il terzo alla Santa patrona di Palermo.

MARTORIO parti di la Simana Santa, è la seconda pagina della vita di Cristo, che va in scena ormai da venti anni e a cui il pubblico palermitano è affezionatissimo. E’ offerto ad un avvenimento che rappresenta il ricordo della morte e passione e poi, della resurrezione di Gesù. Vi sono espresse le commozioni dell’anima più popolare dei palermitani, che raccolgono nel loro immaginario, una verità emozionante, ed ecco che il racconto prende vita dalla voce di due figure che narrano e cantano, ognuno per la sua parte, la storia della ‘salvezza’. Un “contastorie” (Gigi Borruso) che ripercorre i riti delle sacre scritture mostrando alcune immagini proiettate su un telo che simboleggia, nel momento più toccante, ‘a calata da tila’ e poi, l’antico e struggente canto di Rosa Mistretta, entrambi elementi del rito che con le voci delle ‘lamentazioni’ e le melodie della banda, offrono allo spettatore una delle più belle pagine di canto popolare.

 

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *