Home / Cinema / Silvia Miola, neo diplomata in regia al C.S.C.

Silvia Miola, neo diplomata in regia al C.S.C.

“Ci sono tante cose che non ho imparato a scuola. Non ho imparato a tenere in mano una telecamera, per quello ho dovuto pagare un anno di abbonamento in palestra. Non ho imparato a usare i più comuni programmi di editing, internet per queste cose e’ il miglior insegnante.
A scuola non ho imparato le regole standard dei tagli di montaggio, perché questa, anche se in certi periodi lo può sembrare, non è una macelleria.
Ci sono tante cose che non ho imparato a scuola e che forse non ho imparato affatto ma ce ne sono alcune di cui farò tesoro per sempre.
Qui mi hanno insegnato a osservare ciò che mi circonda con uno sguardo rispettoso e senza giudizio, a smussare i lati rigidi del mio carattere per poter comprendere meglio le intenzioni dei miei protagonisti. Mi hanno insegnato a entrare in relazione con le storie che desidero raccontare in modo onesto e diretto, senza censure, perché spesso il modo migliore per rendere giustizia a qualcuno è raccontarlo anche nei suoi lati peggiori. Mi hanno fatto capire quanto sono ignorante e mi hanno stimolato a ricercare un mio punto di vista sul mondo.
Mi hanno insegnato a scomparire dietro la telecamera per lasciare che la realtà si manifesti il più liberamente possibile, a seguire l’azione con pazienza e sacralità mettendomi veramente in ascolto di ciò che c’è davanti all’obiettivo. Mi hanno insegnato l’importanza del ritmo, del respiro di un immagine, aiutandomi a cercare il mio gusto estetico senza mai impormi regole rigide o preconcetti. Mi hanno insegnato così tanto e mi hanno permesso di sbagliare e di difendere le mie convinzioni. Eh si, ho sbagliato e non mi hanno mai impedito di farlo. Ma quando mi sono accorta dell’errore sono stati tutti pronti a sostenermi aiutandomi a rimediare.

In questi tre anni ho davvero imparato moltissimo. Sono entrata che non sapevo assolutamente niente di cinema del reale, a dir la verità non sapevo niente, né di me stessa né di quello che avrei voluto per il mio futuro; e ora, forse, ancora non so fare film ma so che ci proverò per tutta la vita perché grazie alla scuola ho capito che non c’è niente che mi piace di più.

Grazie per tutti i vostri insegnamenti, saprò farne buon uso.”

 

Di Ivan Scinardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *