Caricamento

Digita per cercare

InSalute

Villafrati diventa zona rossa per il virus della strafottenza

Condividi

Una Codogno in provincia di Palermo, Villafrati zona rossa: ecco cosa cambia

 

Musumeci firma l’ordinanza, ora è ufficiale: fino al 15 aprile, nel piccolo centro ci sarà il divieto di accesso e di allontanamento dal territorio comunale e la sospensione di ogni attività degli uffici pubblici.

69 casi di contagio: l’annuncio del sindaco Franco Agnello durante una diretta Facebook che ha così confermato i timori iniziali: la residenza sanitaria da cui è partito il contagio si è trasformata in un focolaio.

“Questa comunicazione – ha detto Agnello – era l’ultima che speravo di dover dare. Gli esami hanno dato un esito poco confortante. Ancora non abbiamo i nominativi ma abbiamo già iniziato a lavorare. Durante la diretta il sindaco ha invitato i cittadini di Villafrati, un paese di 3 mila anime sulla direttrice di collegamento tra Palermo e Agrigento, a mantenere la calma e a non lasciarsi prendere dal panico.

In questa difficile battaglia il comune non sarà da solo: “Ho ricevuto l’appoggio della Regione e dell’assessorato. Sicuramente non saremo lasciare soli e con l’aiuto delle istituzioni sovracomunali riusciremo a superare il problema”.

Accertata l’esistenza del “focolaio” la Regione e il Comune hanno optato per la linea dura, impedendo ai cittadini, d’ora in poi e fino a cessata esigenze, di entrare o uscire da Villafrati.

Secondo le prime indiscrezioni circolate in paese il virus sarebbe stato portato da una persona tornata dal Nord Italia e che sarebbe andata a trovare il nonno. La persona giunta dal Nord avrebbe cominciato ad avvertire i sintomi quattro-cinque giorni dopo la visita all’Rsa, e si sarebbe sottoposta al tampone risultando positiva.

Tags:

Potrebbe piacerti anche:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *