Caricamento

Digita per cercare

Cinema Eventi In Evidenza

Contagion il film di Steven Sodebergh, precursore dei tempi

Ivan Scinardo
Condividi

Nel 2011 usciva Contagion, un film che, per analogie con il contemporaneo, è sorprendentemente attuale

Il regista Sodebergh, uscì con un film che avrebbe anticipato di 10 anni gli scenari  che sta vivendo oggi il mondo intero; Ian Lipkin, professore di epidemiologia alla Columbia University, è stato il suo consulente nella stesura della sceneggiatura. 

La pandemia

Sulla pandemia di cui in questo momento molti registi si staranno occupando con nuovi progetti filmici, c’è chi è arrivato prima di loro, come una sorta di profezia.  Perché segnalare Contagion nel rapporto tra cinema e giornalismo?

Straordinario Judie Law

Perché uno degli attori principali di questo cast stellare, Judie Law, (lo abbiamo amato, vestito di bianco nella serie The Young Pope) è un giornalista freelance, in cerca di denaro e visibilità. Fa finta di essere stato contagiato dal virus e documenta, in video, nel suo blog, le fasi della malattia e della guarigione, grazie all’assunzione in gocce degli estratti di una pianta, la forsizia. L’intento è quello di smascherare un complotto ai danni della popolazione, per evitare la vaccinazione contro il virus.

News vere e fake

Il suo blog, comunica così fake news, facendo scatenare rivolte sociali, assalti ai supermercati e violenza domestica.  Il vaccino viene invece scoperto e annunciato al mondo. Nel film c’è un ricorso continuo alla televisione, alle conferenze stampa, ai giornalisti e agli assembramenti, che, via via, spariscono. 

Guarda il trailer

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *