Caricamento

Digita per cercare

Editoriali Famiglia Giovani

Famiglie numerose, buone notizie per la richiesta dei sussidi!

Ivan Scinardo
Condividi

Quasi 1 milione di famiglie, per l’esattezza 939.000, potranno richiedere la nuova Carta Famiglia. Il rilascio della card per i nuclei con almeno 3 figli di età inferiore ai 26 anni avviene mediante una procedura online, a disposizione sul sito del Dipartimento per la Famiglia. La carta della famiglia consentirà di accedere a sconti sul prezzo di beni e servizi, che vanno dall’abbonamento ai mezzi pubblici fino alle spese di beni alimentari o abbigliamento.

La novità è che non sono previsti limiti ISEE. Era stata già introdotta nel 2016, ma emessa solo per qualche mese nel 2018 da pochi Comuni che se ne occupavano direttamente. Adesso la gestione è passata al governo, che ha stanziato 1 milione di euro per il 2020. Per chi vuole ottenerla, è stato abolito il tetto dei 30.000 euro (in base alla dichiarazione Isee) previsto dalla formula precedente.

È una card digitale, si utilizza tramite applicazione per smartphone, e dà diritto a sconti del 5% minimo per l’acquisto di beni e servizi e a riduzioni sulle tariffe dei servizi pubblici, come trasporti e musei. Il ministero fa sapere che le regole in merito ai requisiti di cittadinanza, sono severe; la misura non è rivolta agli extracomunitari, ma esclusivamente agli italiani ed ai cittadini di Paesi dell’UE.

L’esclusione dei cittadini di Paesi extraUE, anche se titolari di permesso di soggiorno di lungo periodo, è una delle novità da attribuire al primo “Governo Conte”, non oggetto di modifiche con l’ultima manovra. Il successo o l’insuccesso della carta per la famiglia sarà direttamente condizionato da quanti, negozi e gestori di servizi, aderiranno alla misura.

Quel che è certo è che quelli che aderiranno all’iniziativa esporranno due diverse tipologie di bollini, a seconda dell’agevolazione concessa al cliente: bollino “Amico della famiglia”: per sconti e riduzioni tariffarie dal 5% del prezzo di listino; bollino “Sostenitore della famiglia”: per sconti e riduzioni tariffarie pari o superiori al 20% del prezzo di listino. Una volta ottenuta, la card potrà essere utilizzata da tutti i componenti della famiglia, e non solo dal richiedente.

Finalmente una buona notizia a favore delle famiglie numerose sempre più in crisi economica

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *