Caricamento

Digita per cercare

InSalute (Dott.E.Alagna)

Telemedicina a sostegno di chi opera sul territorio

Enrico Alagna
Condividi

Covid-19, al Policlinico Paolo Giaccone arriva la Telemedicina

L’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Paolo Giaccone, già in prima linea per fronteggiare l’emergenza coronavirus, si organizza con la telemedicina per offrire consulti a distanza agli utenti e agli stessi colleghi medici odontoiatri delle province di Palermo, Trapani, Agrigento, Enna e Caltanissetta per le patologie odontostomatologiche.

 

Grande risultato questo, raggiunto dalle Prof.sse dell’Aoup P.Giaccone Giuseppina Campisi (in foto) e Olga Di Fede, che permette ai colleghi odontoiatri, che operano sul territorio, di inviare una richiesta di consulto attraverso la App DoctOral (scaricabile gratuitamente su smartphone e tablet), allegando una foto del cavo orale del paziente e ponendo il loro quesito.

 

 

 

Attraverso DoctOral possiamo fornire ai nostri colleghi odontoiatri un ausilio per l’inquadramento clinico delle lesioni del cavo orale – spiega Giuseppina Campisi, Responsabile della Medicina Orale – che permetterà di selezionare solo i casi che necessitano di essere visitati in urgenza presso l’ambulatorio di Medicina orale, nel rispetto delle direttive nazionali e regionali e della circolare aziendale che ha sospeso le visite e le prestazioni ambulatoriali, tranne che per le urgenze e i pazienti oncologici. Per tutti i pazienti, già presi incarico presso la struttura, è attivo il contatto email medicinaorale@odonto.unipa.it”.

 

 

Lo strumento della telemedicina, in questo preciso momento storico, permette di non esporre il personale sanitario e i pazienti stessi al rischio di infezioni da Coronavirus.

Dopo l’Ematologia, dunque, per la quale è stato da poco attivato un percorso con i Medici di Medicina Generale, anche la Medicina orale dell’AOUP Giaccone offre consulti a distanza.

In un quadro generale in cui la cronicità è destinata ad aumentare esponenzialmente e l’Assistenza Domiciliare Integrata si profila come una nuova frontiera di cura in grado di sfoltire l’eccessiva ospedalizzazione, l’applicazione del digitale alla sanità si traduce in una leva di semplificazione e miglioramento dei servizi sanitari offerti in logica di continuità.

In un contesto di forte trasformazione, la priorità per i responsabili dei sistemi sanitari deve essere quella di costruire un sistema aperto, favorevole all’innovazione e all’integrazione dei servizi esistenti e, allo stesso tempo, capace di garantire efficienza del sistema sanitario.

In questo momento di emergenza sanitaria nazionale in cui vengono erogate solamente prestazioni urgenti o non differibili, anche la Chirurgia plastica, diretta dalla prof.ssa Adriana Cordova, mette a disposizione un servizio per consulti e informazioni sul referto istologico, inviando un email all’indirizzo chirurgiaplastica@policlinico.pa.it.

Tags:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *