Caricamento

Digita per cercare

Cinema In Evidenza

La Sicilia trionfa ai David di Donatello

Ivan Scinardo
Condividi

Fanno il pieno i cineasti siciliani ai David di Donatello, in versione “Covid” senza pubblico. Il presentatore Carlo Conti annuncia in diretta a Luigi Lo Cascio, la vittoria come  migliore attore non protagonista nel film di Marco Bellocchio “Il Traditore”, a Daniele Ciprì come migliore direttore della fotografia per “Il primo re” di Matteo Rovere. Alla coppia Ficarra e Picone è andato il “David dello sp

ettatore” per il film: “Il primo Natale”.

Luigi Lo Cascio ha voluto dedicare il premio al compianto zio, l’indimenticabile  Luigi Maria Burruano. L’attore palermitano aveva già vinto un David nel 2001 per “I cento passi”, di Marco Tulio Giordana.

Da rilevare che il film sulla vita di Tommaso Buscetta, diretto dal maestro Bellocchio, è stato in gran parte girato a Palermo e ha fatto incetta di premi, il primo assoluto come miglior film, regia e sceneggiatura. Miglior attore protagonista Pierfrancesco Favino, nei panni del pentito.

Tags:

Potrebbe piacerti anche:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *