Connect with us

Cocker

Pigri, attivi o giocherelloni. Ecco come scegliere il cane giusto

Published

on

I consigli degli esperti per individuare la razza ideale per ogni famiglia

Non sempre chi decide di portare un cane nella propria casa sa quello che lo aspetta. I cani tengono compagnia, sono affettuosi e fedeli, ma ogni razza ha le sue caratteristiche: meglio informarsi e tenerne conto per tempo. Una ricerca in Gran Bretagna ha rilevato che un nuovo proprietario su tre cerca consigli solo su Internet su quale sia il tipo più adatto a lui, e questo spiega perché ogni anno circa 120 mila cani britannici vengono restituiti e ricollocati in altre abitazioni dopo un’infelice esperienza. In Italia, ogni anno, 100 mila cani vengono abbandonati. Non è certo colpa loro: c’è chi sceglie un Pastore tedesco solo perché aveva un nonno poliziotto, senza sapere che avrà divani e mobili perennemente ricoperti di peli, perché la muta di questi cani è sempre molto intensa.

Kate Humble, una delle maggiori esperte di cani inglesi, ha tenuto una lezione in due puntate sulla BBC rivolta alle famiglie che hanno intenzione di acquistare un cucciolo. Innanzi tutto è opportuno compiere un severo esame di coscienza e verificare se davvero si avranno il tempo e la voglia di occuparsi seriamente del proprio cane, di portarlo a spasso, di non lasciarlo troppo solo e di farlo vivere in un ambiente a lui congeniale. Il Pastore tedesco, ad esempio, ha bisogno di molto addestramento per imparare a non essere aggressivo con gli sconosciuti. Uno Shih Tzu è molto elegante e simpatico, ma richiede più maquillage giornaliero di una modella professionista, e deve avere padroni con molto tempo disponibile.

Il mantenimento dei cani, inoltre, è molto più costoso di quanto non si creda. La quantità di cibo che consumano dipende dalla taglia e dalla voracità (i Labrador e i Beagle mangerebbero sempre), ma poi ci sono le spese per le visite dal veterinario, le medicine, la toeletta periodica. E’ stato calcolato che un Alano, che arriva da adulto a pesare tra i 70 e i 90 chili, costerà al proprietario circa 30 mila sterline (38 mila euro) nel corso della sua vita, che dura in media 8 anni. Un Golden Retriever costa un po’ meno (34 mila euro) per circa 11 anni di vita. Alle spese prevedibili vanno poi aggiunte quelle impreviste. I cani che causano più danni sono i Rottweiler, con una media di 600 euro l’anno, seguiti da vicino dai Boxer (580 euro) e dagli Husky (530). Se si abita in un condominio o anche solo si desidera vivere in pace, bisognerà tenere conto anche delle razze che abbaiano di più, perché dopo averlo acquistato, nessuno riuscirà a convincere una Lasha Apso a rinunciare ai suoi 112 (in media) fastidiosi latrati a settimana, emessi a un’intensità di suono che tocca i 110 decibel, il rumore di un martello pneumatico. Meglio il Cocker Spaniel, che abbaia solo 14 volte a settimana a 88 decibel.

Quando i figli desiderano un cane, promettono sempre ai genitori che saranno loro a portarlo a spasso,cosa a cui non bisognerebbe credere mai. E’ opportuno dunque sapere che un Labrador ha bisogno di più di due ore di passeggiata al giorno, come i Pastori tedeschi, i Boxer e i Collie. Il Jack Russell deve camminare per una o due ore a giorno, distribuite in due o tre passeggiate. Il Carlino, decisamente pigro, si accontenta invece di 20 minuti, ma ha bisogno di spendere energie giocando in casa. Almeno due volte l’anno, quando cambiano la muta, i cani lasciano un sacco di peli in casa. Se non si è disposti a tollerarli sarà meglio evitare di acquistare cuccioli di Pastore tedesco, di Golden Retriever, di Labrador e di Jack Russell. Il cane che perde meno pelo è il vanitoso Yorkshire Terrier, che ha un mantello così bello, lungo e lucente che preferisce tenerselo.  (Vittorio Sabadin – Fonte: La Stampa – La zampa.it)

Cocker

Il salvataggio di un Cocker incastrato in un cancello

Published

on

PADOVA – Oggi, giovedì 30 giugno,  intervento di… soccorso dei pompieri in un’abitazione di Noventa Padovana per salvare un cane di razza cocker, rimasto incastrato con la testa nel quadrato di un cancello. A dare l’allarme i vicini di casa, i proprietari erano momentaneamente via, che hanno sentito i guaiti di lamento dell’animale che tentava inutilmente di liberarsi.

I pompieri accorsi dalla sede centrale, hanno cosparso con del sapone liquido il collo e la testa, riuscendo a sfilare il cocker con delicatezza, rimes so subito in libertà. Il cane dopo essersi dissetato ha giocato con i componenti della squadra lasciandosi coccolare.

(Fonte: https://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/cane_bloccato_llarme_liberato_vigili_fuoco_noventa-6786041.html)

Continue Reading

Cocker

Tutte le informazioni per prendere un Cocker Spaniel inglese

Published

on

Prima di adottare una razza di cane è sempre opportuno informarsi sul carattere della razza e anche dello stile di vita che essa conduce.

Sapere in anteprima se si tratta di un cane che necessità di molte cure, di tante attenzioni, della vostra continua presenza e di un adeguato spazio dove poter stare, è fondamentale.

Nell’articolo di oggi andremo a descrivere una stupenda razza di origini britanniche, di medio-piccola taglia ma dal cuore grande.

Scopriamo quindi se adottare un Cocker Spaniel inglese è la scelta giusta, in base al suo carattere, al suo stile di vita e alle nostre esigenze.

Per quanto bene se ne parli di questa razza, prima di adottare un Cocker Spaniel inglese è opportuno informarsi bene per scoprire anche i lati più nascosti.

cocker spaniel inglese
(Foto AdobeStock)

Il Cocker Spaniel inglese proprio come il suo cugino americano è un cane estremamente vivace, sempre in movimento.

Molto affettuoso con il suo padrone e i bambini, testardo come tutti gli Spaniel e attenzione perché la sua esuberanza potrebbe diventare insopportabile.

Inoltre, come si può intuire dalla sua incontenibile vivacità, adora giocare ed essendo in origine un cane da caccia è dotato di un forte istinto al riporto.

Sappiate però che non ama giocare da solo e soprattutto restare da solo in casa. Non può fare a meno delle coccole del suo padrone e della famiglia in generale.

Si adatta bene alla famiglia e ad altri animali presenti in casa, a patto che si rispettino gli spazi. E’ una della razze più indicate per la Pet Therapy.

Potrebbe interessarti anche: Cocker spaniel inglese: razza, caratteristiche, carattere e salute

Stile di vita del Cocker Spaniel inglese

Conoscere il carattere della razza è utile ma non basta per completare la descrizione è importante conoscere anche lo stile di vita. Scopriamo cosa ama fare il Cocker Spaniel inglese.

Il Cocker Spaniel inglese, pur essendosi oramai distaccato dalle sue origini di cane da caccia, in alcune occasione viene fuori la sua indole e una volta al parco si lascia andare in corse sfrenate.

Si tratta di un cane che necessita di serve un addestramento costante, in quanto già da cucciolo il suo carattere è irrequieto e curioso, soprattutto dai 3 ai 5 mesi.cocker spaniel inglese

Per fortuna, crescendo tende a calmarsi ma moderatamente. Ha bisogno, perciò, di un ambiente sereno e di abitudini regolari.

Non è in grado di starsene troppo tempo da solo ed è sempre alla ricerca di qualcuno che voglia giocare con lui o possa accarezzarlo.

Come infatti è in grado di fare amicizia con tutti e tollera molto bene gli estranei e gli altri animali.

Si tratta del cane ideale per chi ama passeggiare e stare all’aperto ma si adatta bene alla vita in appartamento. Sopporta bene il freddo ma manco a dirlo preferisce accoccolarsi accanto al suo padrone al calduccio.

Ora, se non siete ancora sicuri sulla scelta di adottare questa razza di cane e tutte queste informazioni ancora non vi hanno tuttora convinti, in questo articolo troverai tante altre curiosità sul Cocker Spaniel inglese e tanti suggerimenti per il nome da dare al tuo cucciolo.

Ricordati che è sempre bene rivolgersi ad allevatori seri e competenti che testano i loro soggetti per le patologie più comuni della razza Cocker Spaniel inglese.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Raffaella Lauretta

Fonte: https://www.amoreaquattrozampe.it/cani/adottare-cocker-spaniel-inglese-carattere-padrone/125137/

Continue Reading

Cocker

Non solo Labrador e Cocker, ecco le razze che amano i gatti

Published

on

Da tempi lontani si tramanda l’idea che cani e gatti siano acerrimi nemici e che si tollerino a malapena. Effettivamente, con le dovute eccezioni, si tratta di due animali estremamente diversi. Il cane è un essere dipendente, in cerca sempre di attenzioni e compagnia, mentre il gatto è più autonomo e ha bisogno dei suoi momenti “da solo”.

Non lasciamoci ingannare, però, perché anche i gatti amano ed ecco come dimostrano il loro affetto ai padroni con questi 7 teneri e buffi comportamenti.

La convivenza, quindi, potrebbe essere più complicata del previsto e avviare una guerra fredda, fatta di sguardi minacciosi e versi intimidatori. Nonostante ciò, con sorpresa di molti, esisterebbero alcune razze di cane che potremmo definire letteralmente “gattare”.

Non solo Labrador e Cocker, ecco le 6 razze di cane che vanno d’amore e d’accordo con i gatti

Dalla lista che andremo a scoprire a breve, togliamo subito Labrador e Cocker, perché sarebbero troppo scontati. Il primo è il gigante buono per eccellenza, in grado di sfoderare tantissime qualità preziose tra cui pazienza e tolleranza anche a prova di gatto. Il secondo, invece, è un concentrato di dolcezza, ma soprattutto non è invadente con altri animali e solitamente ne rispetta i confini.

Esclusi questi due, andiamo a vedere quali altre razze sono inaspettatamente amichevoli con i mici.

Sottolineiamo, comunque, che ogni animale ha il suo carattere e che la sorveglianza e la giusta educazione da parte dei padroni giocherebbero un ruolo fondamentale.

Piccola e media taglia

In questa categoria rientrerebbe, innanzitutto, il Basset Hound, un cane da caccia di origine mista, francese e inglese. Al contrario di quanto si possa pensare, questo piccolo tenerone dalle orecchie lunghissime, è un vero “casalingo”, proprio come il gatto. In più, si renderebbe perfetto per stare in sua compagnia perché è un animale totalmente pacifico, tranquillo, paziente e rilassato.

Proseguiamo con un piccolino dal pelo lungo, bianco e candido: il Maltese. Lui avrebbe davvero tutte le carte in regola per diventare il miglior amico del gatto, semplicemente perché ha un animo gentile e sensibile. Inoltre, lo imita perché cerca coccole e calore, acciambellandosi sulle nostre gambe

Infine, il Carlino, cagnolino particolarmente ansioso, a cui non piace stare solo e che probabilmente adorerà condividere le sue giornate con il gatto.

Grande taglia

Tra i big, troviamo il Border Collie una razza perfetta per la famiglia dal carattere dolce e docile come abbiamo visto in questo articolo.

Essendo perseverante, le potrebbe provare davvero tutte per diventare amico del nostro gatto finché non vincerà ogni resistenza.

Ancora, il Golden Retriever, originario della Scozia. Questo è un grande amicone ed è forse il cane meno ostile al Mondo. Per questo è probabile che non serberà mai rancore al micetto di casa.

Infine, il Pastore Tedesco, cucciolone infinitamente devoto al padrone, leale e protettivo. Per questi motivi, potrebbe capire subito che il gatto faccia parte della famiglia, trattandolo con la stessa cura e attenzione che rivolge agli umani.

Quindi, non solo Labrador e Cocker, ecco le altre 6 razze di cane che vanno d’amore e d’accordo con i gatti.

Fonte: https://www.proiezionidiborsa.it/non-solo-labrador-e-cocker-ecco-le-6-razze-di-cane-che-vanno-damore-e-daccordo-con-i-gatti/

Continue Reading

In Tendenza