Connect with us

In Evidenza

Sicilia: novità per chi torna da Grecia, Malta e Spagna

Enrico Alagna

Published

on

La Sicilia è ripiombata nel caos e nella paura a causa della crescente curva dei contagi, alimentata soprattutto dai silenzi del governo regionale, che si trova nel pallone, e dall’assenza di procedure, di misure di contenimento. Si è cercato, in un primo tempo, di responsabilizzare il cittadino, ma si sa che senza misure coercitive questo non è in grado di tutelare sé stesso e gli altri.
Doveva essere un’estate da vivere responsabilmente entro i propri confini, limitando gli ingressi a chi provenisse da fuori regione e invece, non appena il suono della campanella ha segnato la fine del lockdown, ci siamo impegnati a far aumentare il numero dei contagi.
Ed innanzi al numero dei soggetti positivi che cresce a macchia d’olio troviamo un governo regionale che non ha saputo contrastare la trasmissione del virus: bastava vietare gli ingressi a coloro i quali provenissero da fuori regione, vietare in modo categorico gli assembramenti, obbligare tutti ad indossare la mascherina e controllare che tutti lo facessero nei luoghi pubblici ove non fosse possibile mantenere la distanza interpersonale. E invece silenzio e approssimazione sino a qualche minuto fa.
E’ di oggi pomeriggio, infatti, l’ordinanza n° 32 resa manifesta con carattere d’urgenza secondo cui i cittadini siciliani, residenti o domiciliati nell’Isola, che dalla data del 14 agosto 2020 siano rientrati dai territori di Grecia, Malta e Spagna o che dagli stessi territori abbiano soltanto transitato, debbono registrarsi sul sito internet www.siciliacoronavirus.it, rendere immediata dichiarazione attestante la presenza nell’Isola al proprio Medico di Medicina Generale o al Pediatra di Libera Scelta, al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale competente per territorio nonché al proprio Comune di residenza o domicilio, essere presi in carico dalle U.S.C.A. territorialmente competenti ai fini del compiuto assolvimento della sorveglianza sanitaria, permanere in isolamento fiduciario presso la propria residenza o domicilio, adottando una condotta improntata al distanziamento dai propri congiunti e/o coabitanti, ed infine essere sottoposti a tampone oro-rino-faringeo al termine del periodo di quattordici giorni di quarantena.
Lascia un pò perplessi ciò che si legge, invece, all’art. 2 della stessa ordinanza secondo cui i soggetti non residenti o non domiciliati nell’Isola che facciano ingresso in Sicilia dalla data del 14 agosto 2020 provenendo dai territori di cui all’art.1 (Grecia, Malta e Spagna) o che dagli stessi territori abbiano soltanto transitato, debbono registrarsi sul sito internet siciliasicura.com, utilizzare la WebApp collegata, essere presi in carico dalle U.S.C.A.T. territorialmente competenti, indossare la mascherina nei luoghi pubblici e aperti al pubblico e in tutte le occasioni di contatto con soggetti estranei al proprio nucleo familiare.
Cioè vale a dire che chi non è residente o non domiciliato in Sicilia, seppur provenga dalla Grecia, Malta e Spagna, abbia frequentato gli stessi posti dei cittadini residenti in Sicilia, partecipato alle stesse feste, frequentato le stesse spiagge, incontrato le stesse persone, non ha l’obbligo di quarantena. Perché? Qualcuno dica al governatore siciliano che il virus non fa un distinguo tra chi risiede e chi non risiede in Sicilia; infetta chiunque lo incontri.
Sono esentati, inoltre, dagli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario di cui all’art. 1 della presente ordinanza l’equipaggio e il personale viaggiante dei mezzi di trasporto, gli operatori sanitari nonché coloro che si recano e rientrano dai territori di Grecia, Malta e Spagna esclusivamente per documentati motivi di lavoro o di salute.
Quella che ci apprestiamo a vivere è, ormai, un’EMERGENZA nell’EMERGENZA.

In Evidenza

Da domani la Sicilia ufficialmente in zona gialla

Enrico Alagna

Published

on

Da domani, lunedì 17 maggio, la Sicilia sarà ufficialmente in zona gialla.
Nel caso aveste dimenticato cosa si può e non si può fare ecco un riepilogo: la ristorazione sarà consentita esclusivamente all’aperto; dal 1 giugno consentita la ristorazione al chiuso fino, però, alle ore 18.00. Domani potrebbero comunque scattare ulteriori aggiornamenti, si riunirà infatti la cabina di regia politica per valutare l’ok su ristoranti al chiuso, caffè al bancone, apertura dei centri commerciali nel weekend, riapertura di piscine e palestre e prolungamento del coprifuoco (alle 23 o alle 24). In atto il coprifuoco resta sino alle 22.00 .

Gli spostamenti tra regioni gialle sono liberi: non serve autocertificazione. Le visite a parenti e amici sono consentite tra le 5 e le 22 in un massimo di 4 persone oltre ai minorenni (fino a 18 anni) sui quali si esercita la responsabilità genitoriale. Sì all’accesso alle seconde case.

I musei sono aperti, è possibile assistere agli spettacoli in sale teatrali, sale da concerto, cinema, live club e in altri locali o spazi anche all’aperto. E’ obbligatoria la prenotazione dei posti a sedere e il rispetto di un metro di distanza tra gli spettatori (ad eccezione dei conviventi). La capienza non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e comunque non possono esserci più di mille spettatori all’aperto e 500 al chiuso.

E’ consentito qualsiasi tipo di sport all’aperto, anche di squadra e di contatto, ma senza poter utilizzare gli spogliatoi. Dal 1 giugno riapriranno le palestre. Dal 16 giugno via libera alle attività fieristiche. Dal 1 luglio saranno consentiti le attività congressuali.

Restano ancora vietate tutte le attività in sale da ballo, discoteche e le feste private.

Scuole dell’infanzia, elementari e medie in presenza al 100%, mentre per le superiori la percentuale minima di studenti in presenza è del 70%, al 100%. In presenza anche esami e tesi di laurea nelle università.

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza che prevede l’ingresso dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen, oltre che da Gran Bretagna e Israele, con tampone negativo, senza obbligo di quarantena. Resta, dunque, l’obbligo di esibire all’arrivo un tampone molecolare o antigenico con esito negativo, effettuato nelle 48 ore che precedono l’arrivo in Italia. Con la stessa ordinanza sono state prorogate le misure restrittive nei confronti del Brasile fino al 30 luglio 2021.

Con un’altra ordinanza il Ministro ha esteso la sperimentazione dei voli Covid tested, già in funzione negli aeroporti di Roma e Milano, anche agli scali di Venezia e di Napoli. Nei voli Covid tested i passeggeri sono sottoposti a un test molecolare o antigenico prima della partenza e all’arrivo a destinazione e, se l’esito è negativo,sono autorizzati all’ingresso e al transito nel territorio nazionale senza necessità di rispettare gli obblighi di sorveglianza sanitaria e di isolamento fiduciario. Finora i voli Covid tested coprivano solo la tratta fra gli Stati Uniti e l’Italia ma, nella nuova ordinanza, sono stati aggiunti come Paesi di provenienza anche il Canada, il Giappone e gli Emirati Arabi. Le ordinanze sono vigenti dal 16 maggio 2021 fino al 30 luglio 2021.

Ci sono limitazioni negli spostamenti per chi ha sintomi da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5°? Buon senso vuole che i soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) devono rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.

Continue Reading

Cinema

Un documentario racconta ai giovani il giudice Livatino

Ivan Scinardo

Published

on

La Sicilia Film Commission, in collaborazione con l’Istituto Gonzaga, inaugura la Settimana della Legalità e presenta il documentario dedicato al giudice Livatino, recentemente beatificato.

Lunedì 17 maggio alle 10.00 nell’Auditorium del Gonzaga Campus a Palermo, la Sicilia Film Commission, nell’ambito delle attività istituzionali di divulgazione della cinematografia tra i più giovani, e in collaborazione con l’Istituto Gonzaga, presenta “Il giudice di Canicattì. Rosario Livatino, il coraggio e la tenacia”, il documentario che il giornalista Davide Lorenzano ha dedicato alla figura del magistrato recentemente beatificato, assassinato dalla mafia nel 1990.

La voce di Giulio Scarpati

Il documentario, conta sulla voce narrante di Giulio Scarpati e gli interventi di colleghi, amici e compagni di scuola del magistrato che contribuiscono a delinearne il profilo umano e professionale. Tra loro Pietro Grasso, Salvatore Cardinale, Michele Emiliano, Stefano Dambruoso, Luigi Ciotti, Ida Abate, Giuseppe Livatino, Giovanni Tesè, Riccardo La Vecchia, Giuseppe Palilla e la partecipazione di Silvia Emme (sand artist), Candida Livatino (grafologa) e Angelo Sicilia (puparo).

Introduce il Direttore della Sicilia Film Commission, Tarantino

Introdurranno la visione del film, il direttore della Sicilia Film Commission della Regione Siciliana, Nicola Tarantino, il rettore del Gonzaga Campus, Padre Denora e l’autore, Davide Lorenzano. Il documentario ha il patrocinio della Regione Sicilia – Assessorato ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.

Ufficio Stampa

APQ Sensi Contemporanei Cinema e Audiovisivo | Sicilia Film Commission

Giovannella Brancato +39 340 8334979 giobrancato@gmail.com

Continue Reading

In Evidenza

Amore con le ali, il brano di Niccolò Fabi

Ivan Scinardo

Published

on

Niccolò Fabi – Amori Con Le Ali 
UNA PRODUZIONE SKY ARTE E OVEST REALIZZATA DA EXCEPT AMORI CON LE ALI (Niccolò Fabi / Niccolò Fabi, Costanza Francavilla) Ed Musicali: Ovest Hanno suonato con Niccolò Fabi Roberto Angelini e Pier Cortese Chitarra acustica – Pianoforte Acustico – Piano Elettrico – Voce NICCOLO’ FABI Acustica e looper – Lapsteel – ARP – Chitarra Elettrica – Voce ROBERTO ANGELINI Handpan – Mininova (Synth Vocoder) – Ipad – Electron Digitact (Drum Machine) Mini Juno (Synth) – Chitarra Acustica – Voce PIER CORTESE PER EXCEPT Regia FABRIZIO FICHERA Produttore Esecutivo MAURIZIO VASSALLO Autore EDOARDO ROSSI Direttore della Fotografia EMANUELE CERRI Montaggio DAVIDE OLIVASTRI & BERNARDINO CARUSO Responsabile di Produzione SIMONA SANTANDREA Direttore di Produzione ALESSANDRO MOLINARO Produzione ENRICO DE MATTEIS Redazione ALICE FRASSOLDATI Operatori camera FABRIZIO FICHERA, EMANUELE CERRI, MAURO GIANESINI & DANIELE DE LUCA Fonico MAURO DI GIORGIO Grafiche GIORGIO DEPONTI Gaffer STEFANO PISTONESI Elettricisti GIOELE PISTONESI & MANUEL PISTONESI Hair / MakeUp MARTINA CROSTA Ufficio Legale AVV. SIMONE CORINI Amministrazione MICAELA SPINELLI, ILARI ASSOCIATI & MARCO ILARI Camera e Light&Grip Service MOOVIE MILANO PER SKY ARTE Direttore Roberto Pisoni Senior Editorial and Communications Manager Dino Vannini Senior Production and Operations Manager Gaia Pasetto Editorial Manager Sara Casotti Programming Manager Giacomo La Gioia Production Executive Alessandra Sachespi Production Manager Cristiana Lappon Editorial Specialist Barbara Vezzosi Marketing e Comunicazione Erika Minoia, Laura Brambilla & Mara Sparano Palinsesto Andrea Benatti Scheduling Sharon Gyada Demichele PER OVEST Backliner PAOLO BELTRANDO Registrazione e Mix Audio Canzoni RICCARDO PARRAVICINI Fotografie di backstage GIACOMO CITRO Studio di Registrazione LOAD DISTRICT (Roma) Noleggi Audio POWER MUSIC Consulenza legale per Ovest AVV. MARIA FRANCESCA QUATTRONE Management Niccolò Fabi e Produzione Ovest PAOLA CUNIBERTI Per le copertine degli album si ringrazia UNIVERSAL MUSIC ITALIA ©2021 Tutti i diritti riservati SKY ITALIA – OVEST Music video by Niccolò Fabi performing Amori Con Le Ali (Live Sky Arte). A Polydor release; © 2021 Universal Music Italia Srl http://vevo.ly/rohjw3

 

 

 

 

Continue Reading

In Tendenza