Home / News / Cronaca / Il cuore dell’ Europa trafitto!

Il cuore dell’ Europa trafitto!

Il 17 agosto “alle cinque della sera” Barcellona è stata colpita da un violento attacco  terroristico ,il bilancio : 15 morti e oltre 100 feriti . In questo nostro  momento storico, particolarmente critico e segnato dalla violenza terroristica che ha ormai invaso , sotto varie forme, la quotidianità della nostra esistenza, della nostra famiglia, è necessario che l’ Europa si risvegli e si decida ad operare in modo unitario, attivando  una comune politica europea.

Gli attentati terroristici che si sono susseguiti nella nostra vecchia Europa già da alcuni anni : Svezia,  Francia ,  Germania , Inghilterra ,  Spagna , ci hanno sconvolto ,ma  quanto accaduto a Barcellona ci ha scosso ancora di più. Perché ? Sicuramente perché Barcellona è il simbolo della vita europea , di un ‘Europa giovane , con  l’ entusiasmo proprio dei giovani, e  si presenta agli occhi del mondo come una vivace metropoli.

Eppure , tra la folla , tra luci e colori della vitalità europea , in un pomeriggio estivo, tra la gente  semplice, ma con tanta voglia di vivere, la volontà distruttiva di alcuni fanatici ha seminato la morte. Una violenta tempesta ha travolto , alle 5 della  sera, vecchi e giovani , ma soprattutto ragazzi che giunti  da tutta l’ Europa   a Barcellona si trovavano lì per realizzare con il  lavoro  o con lo studio i sogni di un mondo migliore, oppure per vivere da turisti un ‘ esperienza di vita.

Sono proprio i giovani a credere in un’  Europa , casa comune di tutti i popoli del vecchio continente , capace di amare e proteggere tutti i suoi figli , pur riconoscendone al contempo le diversità. Sono proprio le diversità a renderla ricca. L’ Europa , anche se con fatica, deve comunque operare grandi trasformazioni per procedere verso un cammino di unità , di pace e di civiltà.

Solo così potrà raggiungere il suo vero ruolo: madre di tutti i popoli del vecchio continente.

Laura Bisso

 

 

Di Laura Bisso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *