Home / Cinema / “Risky Game” vince la 9^ edizione di Corto Corto Mon Amour

“Risky Game” vince la 9^ edizione di Corto Corto Mon Amour

È il cortometraggio “Risky Game” di Stefan Flepp a vincere la nona edizione del festival cinematografico “Corto Corto Mon Amour” che si è tenuta venerdì sera al cine Alba di Cinisi. A 17 anni Melanie viene picchiata dal padre quando ha brutti voti. Fallendo completamente un test in scienza fisica, lei cerca di ricattare il suo insegnante. Ma il gioco tra vittima e carnefice si fa labile. A “Nur” va il titolo di miglior sceneggiatura. Regia di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi.

Sceneggiatura scarna ma efficace, capace di penetrare nell’intimità femminile fatta di complicità, sguardi e silenzi. “Counsellor” ottiene invece il premio come miglio idea più creativa, la regia è di Venetia Taylor. Idea originale e spiazzante con una protagonista strepitosa nei panni di una consulente per l’orientamento decisamente rivoluzionaria. Il premio Cine Alba va a “Salifornia”, per la regia di Andrea Beluto, in grado di far respirare gli odori e i sapori di Napoli.

Quattro le menzioni speciali per i temi sociali trattati: “The Trainer” di Carlo Comito che affronta il primordiale rapporto tra uomo e animale e la pet-therapy come modalità del superamento del disagio infantile; “Cuerdas”, regia di Pedro Solìs Garcìa, corde che spezzano i pregiudizi e ci restituiscono la gioia di giocare a palla, a nascondino, attraverso una costruzione di piccoli gesti e sguardi che sanno incantare l’anima attraverso gli occhi di Maria e del suo amico speciale;

“Il vizio” di Tommaso Del Signore che affronta il tema del femminicidio in chiave insolita e “Waiting for Harry” per la regia di Antonio Benedetto. E’ quest’ultimo ad ottenere il riconoscimento come migliore produzione. In giuria, Ivan Scinardo, direttore del Centro Sperimentale di Cinematografia, i giornalisti Franco Cascio, Francesco Massaro e Giada Lo Porto che ha presentato la serata, Maria Antonietta Mangiapane e Federica Lo Verso. Grande emozione e applausi al termine della serata rivolti – oltre ai corti – al direttore artistico Vincenzo Cusumano che lo cura sin dal 2006.

“Vorrei esprimere un particolare ringraziamento all’associazione Alba di Terrasini che si occupa di sociale – dice Cusumano – instancabili donne e meravigliose mamme. Grazie al sindaco Giangiacomo Palazzolo e all’assessore Rosalba Pizzo, a Salvatore Leone compagno di viaggio, alla giuria tutta, a Ivan Scinardo prezioso, esperto e passionale amico a Giada Lo Porto meravigliosa come sempre, agli sponsor tutti, alle 9 ragazze che hanno messo il loro volto per arricchire la grafica di quest’anno, a Gioacchino Migliore insostituibile, a tutti i partecipanti al concorso e a tutte le persone che mi sono state vicine”.

La Giuria

corto
Da sinistra: Ivan Scinardo, Maria Antonietta Mangiapane, Giada Lo Porto, Franco Cascio, Vincenzo Cusumano

corto-4-1

128821_01
Risky Game
salifornia-frame2
Sallifornia
wfh_locandina-fileminimizer
Waiting For Harry
al-lavoro-in-salotto
Il Vizio

counsellor-poster the-trainer-manifesto4324622_10209778230233666_2179813061515820473_o-copia

Fusion x64 TIFF File
Cuerdas

Di Ivan Scinardo

Un commento

  1. E’ stato un onore partecipare al concorso… ringrazio la giuria per averc dato al mio film TheTrainer questa grande oopportunità. .Ringrazio il Presidente Vincenzo Cusimano il Dr. Ivan Scinardo e gli altri componenti della giuria. .. Grazie di vero cuore Carlo Comito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *