Caricamento

Digita per cercare

InSalute (Dott.E.Alagna)

Fuga dalla Lombardia, assalto alle stazioni di Milano

Enrico Alagna
Condividi

Appena si è diffusa la notizia di una possibile ‘chiusura’ della regione, a centinaia si sono presentati in Centrale e a Porta Garibaldi per salire sugli ultimi treni utili verso il sud

 

Coronavirus assalto stazione Milano
La stazione Centrale di Milano il giorno dopo l’assalto ai treni diretti a sud

La notizia di un eventuale chiusura della Lombardia, con isolamento dei mezzi di trasporto, ha spinto centinaia di persone a cercare il primo treno utile per tornare verso casa Lontano da Milano. Una fuga dalla Lombardia che è andata in scena tra le 22 e la mezzanotte dopo le prime indiscrezioni sul decreto che stabiliva l’intera Regione come zona Rossa.

Un esodo che spaventa le regioni meridionali, dove è allarme per l’ondata di settentrionali che si sta riversando nelle regioni di appartenenza in seguito alla chiusura di scuole e uffici per il coronavirus.

Da quando poi è filtrata la bozza del decreto sulla chiusura di quasi tutta la Lombardia e 11 province “stiamo passando dall’allarme al panico”, ha detto un medico di Bari, non solo tra la gente ma anche tra gli addetti alla Sanità. La fuga in massa dalla zona rossa, ha avvertito, farà diffondere il virus a ritmi esponenziali.

(Fonte: AGI)

Tags:

Potrebbe piacerti anche:

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *